Presentazione della rivista


LexItalia.it
la prima rivista giuridica completamente interattiva

con 3 banche dati, i documenti di oltre 20 anni di attività
nel web, links interattivi ed un aggiornamento tempestivo


timechange

La rivista LexItalia.it ha iniziato le pubblicazioni nel 2000 ed è diretta da Giovanni Virga, professore di diritto amministrativo nell’Università di Palermo. In essa sono stati riportati tutti i documenti presenti nella non più esistente rivista Giust.it – Giustizia amministrativa, che aveva iniziato le pubblicazioni nel dicembre 1996 e che era stata creata dallo stesso prof. Virga.

Uno dei tratti distintivi della rivista, tale da fare assumere ad essa il carattere di rivista internet di seconda generazione, conforme alle caratteristiche del web 2.0, è costituito dal fatto che si tratta di una rivista giuridica completamente interattiva; in essa i nuovi documenti sono collegati, tramite appositi links, a tutti i documenti connessi pubblicati in precedenza. Una caratteristica questa in atto non presente nelle altre riviste del settore.

Inoltre è sufficiente leggere la copertina per rendersi conto che si tratta di una rivista aggiornata in modo ultra-tempestivo, anche se tale tempestività non va a scapito della completezza, dato che le sentenze (anche quelle depositate magari il giorno prima) sono corredate oltre che da premassime, massime e da completi dati identificativi, anche da ampie note di raccordo e di riferimento, nonché dai documenti correlati.

In particolare, nelle sentenze pubblicate, il carattere interattivo della rivista si manifesta in tre forme: 1) le leggi citate nelle massime sono consultabili mediante appositi links che fanno rinvio alla banca dati di legislazione; 2) in calce alle massime, sono presenti note di esplicative con riferimenti ai precedenti conformi o difformi (che sono spesso consultabili mediante links); 3) sotto le note esplicative, vengono riportati i links a tutti i documenti correlati in precedenza pubblicati, ivi compresi gli articoli e le note di commento.

In tal modo, con una serie di collegamenti ipertestuali, viene fornito un quadro (legislativo, giurisprudenziale e dottrinale) completo e potenzialmente esaustivo della problematica affrontata dalla singola pronuncia. Per rendersi conto di persona della qualità dei documenti pubblicati, è sufficiente, per i non abbonati, leggere i documenti inseriti nella parte di libero accesso, i cui links in copertina sono evidenziati con la dicitura (nel titolo) “FREE”.

La filosofia di fondo che anima la rivista è quella, da un lato, di consentire un rapido aggiornamento (mediante la pubblicazione dei principali provvedimenti legislativi e giurisprudenziali, rendendo questi ultimi facilmente comprensibili ed utilizzabili, attraverso una serie di massime e premassime, nonché links interattivi ai precedenti) e, dall’altro (mediante accurate note illustrative ed articoli), un completo approfondimento.

La ricerca può essere effettuata mediante i vari motori di ricerca dedicati. La rivista LexItalia.it è inoltre l’unica rivista che fornisce, comprese nel prezzo di un abbonamento “Premium”, ben 3 banche dati on line (di giurisprudenza, di dottrina e di legislazione) che contengono i documenti elaborati in oltre 20 anni di attività nel web.

Le banche dati, a seguito del potenziamento del server di servizio (con l’installazione di un server con 16 microprocessori e con 4 hard disk di cui 2 allo stato solido), consentono di effettuare complete ricerche, attraverso i vari campi di cui si compongono, con una velocità simile a quella dei DVD Rom, ma con un aggiornamento costante e tempestivo che solo delle banche dati on line possono offrire e con una flessibilità che i DVD Rom non posseggono (le banche dati on line possono essere infatti consultate anche tramite uno smart phone od un tablet pc, in qualsiasi posto vi troviate).

La banca dati di giurisprudenza contiene le principali sentenze degli ultimi 20 anni; in  essa sono presenti ormai oltre 170.000 massime (corredate da completi dati identificativi, da premassime, note di raccordo e documenti correlati).

La banca dati di dottrina contiene oltre 72.300 titoli di articoli e note pubblicate nelle principali riviste giuridiche italiane, consentendo complete ricerche bibliografiche (oltre 3.140 articoli, pubblicati nella presente rivista, sono inoltre consultabili direttamente nel loro testo).

La banca dati di legislazione permette di ricercare i principali provvedimenti (leggi, decreti, circolari) pubblicati nelle G.U.R.I. degli ultimi 20 anni (compresi quelli pubblicati pochi giorni addietro). I testi della banca dati di legislazione, per assicurarne la piena affidabilità, sono stati tratti dal sito ufficiale della G.U.R.I. curato dal Ministero dell’Economia.

Per ulteriori notizie sulle tre banche dati della rivista, clicca qui.

Coloro che attivano un abbonamento “Premium” alla rivista LexItalia.it possono accedere per 365 giorni (decorrenti dalla data di comunicazione della password di accesso) alle tre banche dati e possono consultare tutti i documenti pubblicati dal dicembre 1996 fino ad oggi, in oltre 20 anni di attività su internet.

L’abbonamento “Standard” dà invece diritto a consultare, sempre per 365 giorni, decorrenti dalla data di comunicazione delle password, i documenti degli ultimi 6 anni e quelli che saranno pubblicati nell’anno in corso, ad utilizzare un apposito motore di ricerca ed a consultare le altre sezioni della rivista (approfondimenti, disegni di legge, ecc.) non espressamente riservate agli abbonati “Premium”.

A tutti i tipi di abbonamento viene comunque garantito un aggiornamento continuo e costante, con la pubblicazione dei più recenti documenti legislativi e giurisprudenziali, corredati, come già detto, da links interattivi.

Una modalità di consultazione questa che rende ormai obsolete le tradizionali riviste cartacee, le quali, quando arrivano sui nostri tavoli, sono già vecchie e che costringono, per ricercare i precedenti, a compulsare lunghi e complessi indici annuali, disponibili spesso a distanza di molto tempo. Nel caso della rivista LexItalia.it,  invece, gli aggiornamenti sono ultra-tempestivi (talvolta vengono pubblicate sentenze addirittura nello stesso giorno del loro deposito in cancelleria), e le pronunce pubblicate sono  corredate da tutti i documenti correlati e comunque richiamati, i quali sono consultabili con un semplice click del mouse e ccomunque ricercabili attraverso i vari motori di ricerca dedicati e le banche dati.

La rivista è inoltre dotata di una interfaccia adattativa per la consultazione mediante telefonia mobile o tablet e di diverse funzioni (ad es. ricerca per materia o per mese, elenco dei documenti più visionati) che ne rendono semplice e funzionale la consultazione. Non abbiamo ritenuto necessario creare una apposita app, atteso che l’interfaccia adattativa è già sufficiente, riconoscendo automaticamente il dispositivo utilizzato. Provate a consultare LexItalia.it mediante un tablet e lo scoprirete di persona.

I documenti di interesse possono essere appuntati mediante il sistema dei “segnalibri” ovvero mediante link al proprio social network e possono essere stampati o salvati in formato .pdf (Adobe Acrobat) mediante un link presente in calce ad ogni documento. In tal modo gli abbonati possono crearsi una rivista personalizzata, in base ai loro interessi.

Sia l’abbonamento “Premium” che quello “Standard”, vengono offerti ad un prezzo scontato nel caso di sottoscrizione multipla di uno dei  tipi di abbonamento da parte dello stesso soggetto; in tal caso verranno rilasciate tante password quante sono le postazioni effettivamente utilizzate. Nel caso infatti di utilizzo contemporaneo da parte di più postazioni con la stessa password, il sistema provvede a sospendere l’efficacia della password stessa.

Per un quadro riassuntivo degli abbonamenti, potete consultare la tabella comparativa.

Ringraziamo i moltissimi lettori che, percependo la novità dell’iniziativa e mostrando di apprezzare la qualità dei documenti pubblicati, pienamente conforme alle tradizioni della non più esistente rivista Giust.it, che altri hanno cercato (senza riuscirvi) di copiare, hanno sottoscritto un abbonamento alla presente rivista.


Per informazioni sugli abbonamenti, cliccate qui.

Per attivare un abbonamento, cliccate qui.

Per ricevere una newsletter gratuita di aggiornamento, iscrivetevi senza impegno alla nostra mailing list.

Oppure vedete la copertina.

Per richiedere informazioni ulteriori, potete utilizzare il  modulo sotto riportato. Se volete ricevere informazioni per telefono, indicate il Vostro numeo telefonico e l’orario in cui siete reperibili.


Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesta)

Oggetto

Testo del messaggio