Banche dati della rivista

bancadatiPresentazione delle tre banche dati on line della rivista LexItalia.it

Banca dati di giurisprudenza: i principali provvedimenti giurisdizionali riguardanti il diritto pubblico degli ultimi 20 anni, oltre 170.000 massime con links interattivi e note di commento e di raccordo, spesso con tutti i documenti correlati.

Banca dati di legislazione: i principali provvedimenti pubblicati nelle G.U.R.I. degli ultimi 20 anni.

Banca dati di dottrina: oltre 72.300 titoli di articoli e note pubblicati nelle più importanti riviste giuridiche italiane ed oltre 3.140 articoli e note direttamente consultabili nel loro testo.

Un nuovo modo per effettuare ricerche giuridiche, un motivo ulteriore per abbonarsi alla rivista.


In un campo, come quello del diritto pubblico, in cui tutto cambia velocemente, anche le banche dati del settore debbono aggiornarsi con la stessa velocità, per offrire agli operatori un servizio tempestivo e completo; appunto per questo sono state create le tre banche dati on line della rivista LexItalia.it

La banca dati di giurisprudenza consente di consultare tutte le pronunce complete di premassime, massime, note di riferimento e di commento (con links interattivi), nonché di completi dati identificativi, a portata di un semplice click. La consistenza della banca dati, nel corso dei 20 anni di attività sul web, è aumentata esponenzialmente, di guisa che la banca dati contiene ormai oltre 170.000 massime relative alle principali pronunce degli organi giurisdizionali e consultivi (Corte di giustizia U.E., Corte costituzionale, Cassazione, Consiglio di Stato, TT.AA.RR. ed A.G.O.).

La banca dati di legislazione consente di reperire facilmente i testi dei principali provvedimenti (leggi, decreti, circolari, delibere delle autorità indipendenti, ecc.) pubblicati nelle G.U.R.I. degli ultimi 20 anni; sono state inserite anche alcune leggi fondamentali anteriori (come la L. n. 241 del 1990 o la legge TAR) in forma coordinata.

La banca dati di dottrina consente di effettuare complete ricerche bibliografiche; in essa sono stati inseriti oltre 72.300 titoli di articoli  e note pubblicati nelle più importanti riviste giuridiche italiane. Tra di essi i titoli degli oltre 3.140 articoli pubblicati nella presente rivista, consultabili nel loro testo.

Le banche dati di giurisprudenza e di legislazione vengono aggiornate quotidianamente con i provvedimenti e le pronunce più recenti pubblicate nell’ultimo numero della rivista LexItalia.it. In tal modo anche le ultime novità legislative e le più recenti sentenze, che magari sono state depositate qualche giorno addietro, saranno facilmente ricercabili.

Le banche dati non costituiscono un comune motore di ricerca, che indicizza indiscriminatamente tutto il contenuto dei documenti; in esse, invece, i dati sono organizzati per campi distinti, attraverso i quali è possibile effettuare accurate ricerche, nello stesso modo in cui avviene utilizzando i DVD Rom, ma con un paio di fondamentali differenze rispetto a questi ultimi: i data base on line sono aggiornati continuamente e sono visionabili anche con i moderni strumenti di lettura (Ipad, telefoni cellulari, ecc.); cosa questa impossibile con il DVD, che è legato al computer desktop.

Inoltre, il fatto che i documenti di cui si compongono la tre banche dati sono tratti da una rivista Internet, fa sì che in essi sono spesso presenti dei links interattivi che consentono di visionare facilmente tutti i documenti correlati. In calce ad ogni documento contenuto nelle banche dati è riportato il link alla pagina del documento inserito nella rivista elettronica, recante il testo originale del documento.

Per sottolineare il continuo aggiornamento delle banche dati, impossibile da assicurare attraverso i DVD Rom (i quali, quando arrivano sui nostri tavoli, sono già vecchi di diversi mesi), è stato previsto – per opzione predefinita, comunque modificabile – che i risultati delle ricerche vengono ordinati automaticamente  in ordine cronologico inverso, e cioè partendo dal più recente provvedimento.

Nella banca dati di giurisprudenza è presente un modulo di ricerca che consente di effettuare ricerche mirate nei seguenti campi: a) premassima (o titoletto); b) massima; c)  sommario; d) materia; e) autorità che ha emesso l’atto; f) tipo di atto; g) numero dell’atto; h) giorno, mese ed anno di emissione dell’atto; i) presidente, estensore e parti e loro difensori; è possibile effettuare una ricerca anche conoscendo solo il numero o l’anno del provvedimento.

Nella banca dati di legislazione è presente un modulo di ricerca che consente di effettuare ricerche mirate nei seguenti campi: a) tipo di provvedimento (legge, decreto, circolare, ecc.); b) autorità che ha emesso il provvedimento (Ministero, Autorità indipendente, ecc.): c) numero del provvedimento; d) anno, mese e giorno del provvedimento; e) anno e numero della G.U.R.I. nella quale è stato pubblicato; f) materia del provvedimento (ambiente, amministrazione pubblica, ecc.); g) titolo del provvedimento; h) testo del provvedimento.

Nella banca dati di dottrina è presente un modulo di ricerca che consente di effettuare ricerche mirate nei seguenti campi: a) titolo dell’articolo; b) autore dell’articolo; c) rivista in cui l’articolo è stato pubblicato; d) anno di pubblicazione.

Nelle banche dati di legislazione e di giurisprudenza sono state aggiunte delle opzioni che consentono di visualizzare i risultati delle ricerche tramite tre maschere intermedie dei risultati, che consentono di ordinare i documenti trovati in modo diverso da quello predefinito (che, come già detto, è quello del documento più recente) e di scorrere tramite dei pulsanti i documenti trovati.

Le tre banche dati sono accessibili solo da parte degli abbonati Premium.

Gli abbonati Standard possono utilizzare il motore di ricerca che è stato loro dedicato (che ricerca tutti i documenti pubblicati negli ultimi 6 anni), nonché il modulo di ricerca degli articoli  pubblicati nella rivista nel corso dei 20 anni di attività (si tratta di oltre 2.950 articoli), che sono consultabili nel loro testo.

Per chi non è già abbonato, le tre banche dati on line costituiscono un motivo ulteriore per attivare subito un abbonamento.

Per attivare un abbonamento, clicca qui.

Coloro che sono già abbonati Standard e vogliono effettuare un upgrade dell’abbonamento, possono chiedere un preventivo (indicando lo username assegnato) per il calcolo dell’importo differenziale da pagare al seguente indirizzo: abbonati@lexitalia.it

Per richiedere informazioni ulteriori, potete utilizzare il  modulo sotto riportato.


Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesta)

Oggetto

Testo del messaggio