Giurisprudenza

Confisca dei beni alla criminalità organizzata

CORTE COSTITUZIONALE – sentenza 28 maggio 2015* (dichiara illegittima una norma prevista per la confisca di beni alla criminalità organizzata, nella parte in cui non include tra i soggetti legittimati a proporre domanda di ammissione del credito anche i creditori privilegiati ed in particolare i lavoratori dipendenti).

Affidamenti “in house” al Consorzio Cineca da parte delle Università

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI – sentenza 26 maggio 2015* (sulla illegittimità dell’affidamento “in house” di un servizio pubblico da parte di una Università degli Studi al Consorzio Interuniversitario Cineca); v. tuttavia in senso diverso CONSIGLIO DI STATO, SEZ. II, parere 30 gennaio 2015*, in questa Rivista, n. 2/2015, con commento di G. GUZZO.

Incompatibilità per debito tributario nei confronti del Comune

CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE – sentenza 27 maggio 2015* (sui presupposti necessari per dichiarare la incompatibilità di un Consigliere comunale ai sensi dell’art. 63, primo comma, n. 6, del TUEL, per la esistenza di un debito liquido ed esigibile a titolo di imposte, tasse e tributi nei confronti del Comune).

Idoneità a professore universitario

TAR LAZIO – ROMA – sentenza 25 maggio 2015* (sull’illegittimità, in sede di abilitazione scientifica nazionale, del giudizio di inidoneità ove manchi: a) una analitica motivazione in ordine alle pubblicazioni specificatamente allegate dal candidato interessato; b) l’esame dei titoli diversi dalle pubblicazioni allegate e la valutazione del cd.”impact factor” della produzione scientifica).

Destituzione a seguito di sentenza di proscioglimento per prescrizione

TAR CAMPANIA – SALERNO – sentenza 26 maggio 2015* (sui termini del procedimento disciplinare e sulle sue modalità di attuazione a seguito di sentenza di proscioglimento per prescrizione; ritiene illegittima, per mancanza di proporzionalità, la destituzione di un Maresciallo della GdF prosciolto per prescrizione dal reato di corruzione in atti di ufficio).

Elezioni indirette degli organi delle Province

TAR CAMPANIA – SALERNO – sentenza 22 maggio 2015* (sull’ammissibilità o meno del ricorso proposto da cittadini-elettori volto a contestare le elezioni degli organi della Provincia nella parte in cui la c.d. legge Del Rio le ha trasformate da dirette ad indirette).

Accordi tra due o più imprese partecipanti alla stessa gara

TAR LOMBARDIA – MILANO – sentenza 26 maggio 2015* (sulla necessità, ai fini dell’esclusione dalle gare per accordi tra imprese, di accertare in concreto gli accordi stessi; ritiene illegittima l’esclusione per tale motivo facendo mero riferimento al fatto che i plichi delle due concorrenti erano uguali per colore e dimensioni ed inviati tramite lo stesso corriere).

Dipendenti pubblici col doppio lavoro

CORTE COSTITUZIONALE – ordinanza 26 maggio 2015* (sulla q.l.c. dell’art. 53, comma 7, del D.Lgs. n. 165 del 2001, il quale prevede per i dipendenti pubblici che svolgono un lavoro non autorizzato, che il compenso dovuto per le prestazioni svolte deve essere versato, a cura dell’erogante, o, in difetto, del percettore, nel conto dell’entrata di bilancio dell’amministrazione di appartenenza), con 2 documenti correlati.

Liquidazione coatta amministrativa dell’ausiliaria

TAR LOMBARDIA – BRESCIA – sentenza 20 maggio 2015 (sulla necessità o meno di escludere dalla gara un raggruppamento temporaneo di imprese, ove la società ausiliaria di una ditta componente il medesimo r.t.i. sia stata posta in liquidazione coatta amministrativa).

Le “formalità sostanziali” nel procedimento elettorale

TAR CALABRIA – REGGIO CALABRIA – sentenza 11 maggio 2015* (sulle cd. “formalités substantielles” nel procedimento elettorale ed in particolare sulla legittimità della esclusione di una lista per l’omessa apposizione del contrassegno e/o simbolo nel modello di presentazione della medesima lista).

In primo piano

Delitti contro l’ambiente

LEGGE 22 maggio 2015, n. 68* (in G.U. n. 122 del 28 maggio 2015; in vigore dal 29 maggio 2015) – Disposizioni in materia di delitti contro l’ambiente; v. anche il testo in formato .pdf, con le note di raccordo*.

Giurisdizione in materia di sospensione dalla carica ai sensi della legge Severino

CASSAZIONE, SEZ. UNITE CIVILI – ordinanza 28 maggio 2015* (sussiste la giurisdizione del giudice ordinario per una controversia concernente il provvedimento con il quale il Prefetto, ai sensi del d.lgs. n. 235 del 2012 – cd. “legge Severino”,  ha dichiarato di aver accertato nei confronti del Sindaco la sussistenza di una causa di sospensione dalla carica; nella specie si trattava del Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris), con 5 documenti correlati.

Azione di indebito arricchimento nei confronti della P.A.

CASSAZIONE, SEZ. UNITE CIVILI – sentenza 26 maggio 2015* (sui presupposti necessari per l’accoglimento dell’azione di arricchimento senza causa ex art. 2041 c.c. nei confronti della P.A. ed in particolare sulla necessità o meno del riconoscimento, da parte di quest’ultima, dell’utilitas).

Clausola sociale negli appalti pubblici

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 26 maggio 2015* (sulla legittimità o meno della cd. “clausola sociale” che prevede l’impegno per l’aggiudicataria di assorbire ed utilizzare prioritariamente nell’espletamento del servizio, qualora disponibili, i lavoratori che già vi erano adibiti), con 5 documenti correlati.

Le “quote” nei raggruppamenti temporanei d’imprese

ALDO AREDDU e ELEONORA PIVIDORI, Raggruppamenti temporanei (e consorzi) di concorrenti nei contratti pubblici: il “problema” delle quote di qualificazione, partecipazione ed esecuzione e le recenti novità*.

L’avvalimento “di garanzia” nelle gare di appalto

GIUSEPPE CASSANO, Sull’operatività dell’avvalimento nelle gare d’appalto (commento a Cons. Stato, Sez. III, sentenza 19 maggio 2015)*.

Principio dell’invarianza nelle gare di appalto

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 26 maggio 2015* (sull’estensione del principio dell’irrilevanza, ai fini del calcolo delle medie e dell’individuazione della soglia di anomalia, delle variazioni intervenute successivamente, previsto dall’art. 38 comma 2 bis, del d.lgs. n. 163/2006, introdotto dal D.L. n. 90 del 2014 e sulla q.l.c. di tale norma con riferimento agli artt. 24 e 113 Cost.).

Accolta l’inibitoria per la app denominata UBER POP

TRIBUNALE DI MILANO – ordinanza 25 maggio 2015* (accoglie la domanda inibitoria avanzata da diverse associazioni di tassisti per l’utilizzo dell’applicazione denominata “UBER POP”, che consente il trasporto di terzi dietro corrispettivo a soggetti privati privi di apposita autorizzazione amministrativa e/o di licenza).

Integrazione della motivazione nel corso del giudizio

CORTE COSTITUZIONALE – ordinanza 26 maggio 2015* (sulla q.l.c. dell’art. 21-octies della L. n. 241 del 1990, nella parte in cui prevede che non è annullabile il provvedimento emesso in violazione di norme sul procedimento – nella specie, inosservanza dell’obbligo di motivazione – o sulla forma degli atti, qualora, per la natura vincolata del provvedimento, sia palese che il suo contenuto dispositivo non avrebbe potuto essere diverso da quello in concreto adottato).

Sinteticità degli atti difensivi

FRANCESCO VOLPE, Sui limiti all’estensione degli atti di difesa nel processo amministrativo (note a margine del decreto del Presidente del Consiglio di Stato 25 maggio 2015 n. 40, sulla sinteticità degli atti defensionali)

Articoli e note

Criteri distintivi tra lavoro subordinato e autonomo

DIONISIO SERRA, Criteri distintivi tra lavoro subordinato e autonomo: riconoscimento della natura subordinata del rapporto intercorso con una P.A.*.

Il saluto di un magistrato coraggioso

FRANCESCO MARIUZZO, Saluto agli avvocati.

Affidamenti in house

GERARDO GUZZO, Gli affidamenti in house nella più recente teorica del giudice amministrativo (nota a Consiglio di Stato, Sez. III, sentenza 7 maggio 2015)*.

La determinazione del Giudice dotato della potestas iudicandi

GIULIO BACOSI, La giurisdizione per quote: “quel pernicioso ciurlar nel manico”… (note a margine di Cassazione, Sez. Unite Civili, ordinanza 20 aprile 2015 n. 7959)*.

Decadenza del nucleo di valutazione negli EE.LL.

ANTONINO CASESA, Automatica decadenza del nucleo di valutazione negli EE.LL.* (nota di commento della sentenza del T.A.R. Campania – Napoli, 23 aprile 2015).

La disciplina dei cookies nei siti internet

DANIELA RICCHIUTO, Save the date: disciplina sui cookie, ancora pochi giorni per adeguarsi*.

Conferimento di incarichi dirigenziali negli EE.LL.

ANTONINO CASESA, Procedure per il conferimento di incarichi dirigenziali negli EE.LL. (nota di commento della sentenza del T.A.R. Umbria, sez. I, 30 aprile 2015)*.

L’ordo quaestionum nel giudizio amministrativo

ANIELLO CERRETO, Sul potere del giudice amministrativo di stabilire l’ordine di decisione dei motivi e delle domande nel giudizio davanti al TAR (osservazioni alla sentenza del Cons. Stato, Ad. Plen., 27 aprile 2015, n. 5).

Riforma della P.A.: verso uno spoils system rafforzato?

GIUSEPPE PANASSIDI, Riorganizzazione delle pubbliche amministrazioni e riforma del management pubblico* (notazioni a margine del  ddl n. 1577, recante deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche, approvato il 30 aprile 2015 dal Senato).

Indicazione del nominativo del subappaltatore

TAR SICILIA – PALERMO – sentenza 29 aprile 2015*, con commento di OTTAVIO CARPARELLI, Subappalto necessario ed omessa indicazione del subappaltatore: esclusione o soccorso istruttorio?

Legislazione

Garanzia dello Stato per gli investimenti

D.P.C.M. 4 maggio 2015 (in G.U. n. 119 del 25 maggio 2015) – Disposizioni relative alla concessione della garanzia dello Stato per gli investimenti nella società di servizio per la patrimonializzazione e la ristrutturazione delle imprese (c.d. turnaround).

Rivalutazione delle pensioni a seguito della sentenza della Corte costituzionale

DECRETO-LEGGE 21 maggio 2015, n. 65 (in G.U. n. 116 del 21 maggio 2015; in vigore in pari data) – Disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie TFR; v. anche il testo in formato .pdf*.

Approvata in via definitiva la c.d. legge anticorruzione

LEGGE recante “Disposizioni in materia di delitti contro la pubblica amministrazione, di associazioni di tipo mafioso e di falso in bilancio”* (testo unificato approvato dal Senato il 1° aprile 2015 e, in via definitiva, dalla Camera dei deputati il 21 maggio 2015).

Alienazione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 24 febbraio 2015* (in G.U. n. 115 del 20 maggio 2015) – Procedure di alienazione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica. (15A03684); v. anche il testo in formato .pdf*.

Riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali

INPS – circolare 12 maggio 2015 n. 94 – Oggetto: Articoli 1 – 14 Decreto Legislativo 4 marzo 2015 n. 22 “Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in caso di disoccupazione involontaria e di ricollocazione dei lavoratori disoccupati, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183”. Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI). Istruzioni contabili. Variazioni al piano dei conti.

Convertito il D.L. sull’election day

LEGGE 8 maggio 2015, n. 59 (in G.U. n. 110 del 14 maggio 2015; in vigore dal 15 maggio 2015) – Conversione in legge del decreto-legge 17 marzo 2015, n. 27, recante disposizioni urgenti per lo svolgimento contemporaneo delle elezioni regionali ed amministrative (con in calce il testo coordinato).

Procedure per la delazione all’ANAC (c.d. whistleblower)

AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE – DETERMINA 28 aprile 2015 (in G.U. n. 110 del 14 maggio 2015) – Linee guida in materia di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti (c.d. whistleblower). (Determina n. 6); v. anche il testo in formato .pdf.

Convenzione per il patrimonio archeologico (ratificata dopo 23 anni)

LEGGE 29 aprile 2015, n. 57 (in G.U. n. 108 del 12 maggio 2015; in vigore dal 13 maggio 2015) – Ratifica ed esecuzione della Convenzione europea per la protezione del patrimonio archeologico, fatta alla Valletta il 16 gennaio 1992; v. anche il testo in formato .pdf con gli allegati*.

Nuova disciplina del divorzio

LEGGE 6 maggio 2015, n. 55 (in G.U. n. 107 dell’11 maggio 2015; in vigore dal 26 maggio 2015) – Disposizioni in materia di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio nonché di comunione tra i coniugi; v. anche il testo in formato .pdf*.

Bozza del DPCM sulla mobilità dei dipendenti pubblici

DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA – Bozza di D.P.C.M. (con le annesse tabelle di equiparazione) per avviare la mobilità fra un settore e l’altro della P.A.

Altri documenti recenti

Perenzione e giudicato

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 22 maggio 2015* (dopo aver affermato – in contrasto con una coeva sentenza della stessa Sez. V – che va riconosciuto l’errore scusabile nel caso in cui la mancata presentazione dell’istanza di fissazione sia dovuta alla autonoma fissazione dell’udienza di merito, afferma altresì che l’accertamento contenuto nella sentenza del giudice del lavoro non vincola affatto il giudizio amministrativo).

Lunghezza massima dei ricorsi (30 pag.) e delle memorie (10 pag.)

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI STATO – decreto 25 maggio 2015 n. 40, sulla sinteticità degli atti defensionali, disposto in attuazione dell’art. 40 del decreto legge 24 giugno 2014, n. 90 (in corso di pubblicazione nella G.U.R.I.); per un commento v. FRANCESCO VOLPE, Sui limiti all’estensione degli atti di difesa nel processo amministrativo

Regolarizzazione delle omesse dichiarazioni nelle gare

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV – sentenza 25 maggio 2015* (sull’ambito di applicabilità dell’art. 38, comma 2 bis, del codice dei contatti pubblici, introdotto dal D.L. n. 90 del 2014, che consente la regolarizzazione delle mancate dichiarazioni nelle gare di appalto e sull’applicabilità o meno di esso nel caso di omessa dichiarazione circa precedenti risoluzioni contrattuali).

Nullità del provvedimento per mancanza dell’oggetto

TAR CAMPANIA – NAPOLI – sentenza 25 maggio 2015* (sulla nullità di un ordine di demolizione di manufatti abusivamente realizzati sul demanio marittimo privo della esatta identificazione delle opere abusive).

Recesso dal contratto di appalto pubblico

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 22 maggio 2015* (sul giudice competente a decidere le controversie relative al recesso della P.A. dal contratto di appalto ed in particolare il recesso da contratti di forniture o servizi ex art. 1, comma 13, del d.l. n. 135 del 2012).

Valutazione in forma numerica delle offerte

CGA, SEZ. GIURISDIZIONALE – sentenza 18 maggio 2015* (sulla possibilità di ritenere legittima la valutazione in forma numerica delle offerte solo nel caso in cui alla base vi siano dei criteri sufficientemente definiti e precisi).

Notifica dell’appello

CGA, SEZ. GIURISDIZIONALE – sentenza 18 maggio 2015* (sulla ritualità o meno, ai fini della decorrenza del termine breve per l’appello, della notifica della sentenza effettuata nel luogo dove il procuratore costituito risultava avere eletto domicilio e mediante consegna di una sola copia dell’atto da notificare, ove le parti interessate siano due).

Comunicazione nei concorsi dei punteggi attribuiti ai titoli

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 22 maggio 2015* (sulla illegittimità dell’operato di una commissione di concorso che ha omesso di comunicare il punteggio attribuito ai titoli prima delle prove orali e sulla possibilità o meno di ritenere sanata l’omissione ex art. 21-octies, comma 2, l. n. 241/1990).

Requisito della regolarità fiscale

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 22 maggio 2015* (sulla validità della notifica di una cartella esattoriale mediante raccomandata con avviso di ricevimento, sul perfezionamento della notifica mediante consegna del plico al domicilio del destinatario nonchè sull’irrilevanza, ai fini del requisito della regolarità fiscale, della rateizzazione concessa dopo la presentazione della domanda di partecipazione alla gara).

Daspo

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. III – sentenza 22 maggio 2015* (sull’impossibilità di interpretazioni estensive od integrazioni analogiche dell’art. 6-bis della legge n. 401/1989, che prevede fattispecie tipiche per il divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive  – c.d. “daspo”).

Rinegoziazione di contratti di appalto risalenti nel tempo

TAR ABRUZZO – L’AQUILA – sentenza 21 maggio 2015* (sulla illegittimità di una delibera con la quale una ASL, senza esperire preventivamente un confronto concorrenziale, ha rinegoziato due risalenti contratti di appalto di forniture).

Avvalimento “di garanzia”

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. III – sentenza 19 maggio 2015* (sulla necessità o meno, nel caso di avvalimento “di garanzia” – ad es. per il fatturato – della indicazione della concreta disponibilità attuale di risorse e dotazioni aziendali da fornire all’ausiliata; facendo riferimento all’orientamento sostanzialistico dell’Ad.Plen., afferma che non possono essere disposte esclusioni dalle gare per mere carenze formali delle dichiarazioni presentate).

Le regole dei concorsi universitari (il caso delle monografie “scadute”)

TAR LAZIO – ROMA – sentenza 21 maggio 2015* (sulla illegittimità del giudizio di inidoneità a professore universitario per una candidata che ha presentato due monografie, una delle quali tuttavia pubblicata oltre dieci anni prima della pubblicazione del bando).

Verifica delle offerte anomale

TAR LAZIO – ROMA – sentenza  20 maggio 2015* (sulla possibilità o meno di considerare anomale le offerte con un utile modesto ovvero quelle con un utile pari a zero).

Annullata la nomina del Procuratore della Repubblica di Palermo

TAR LAZIO – ROMA – sentenza  21 maggio 2015* (sugli elementi da valutare in sede di conferimento di incarichi direttivi ai magistrati; ritiene illegittima la nomina del Dott. Francesco Lo Voi a Procuratore della Repubblica di Palermo, senza considerare i numerosi incarichi direttivi svolti dal Dott. Sergio Lari).

Ordinanza contingibile ma poco urgente

TAR LIGURIA – sentenza 15 maggio 2015* (sulla illegittimità di una ordinanza sindacale contingibile ed urgente adottata dopo il decorso di un certo lasso di tempo – nella specie circa cinque mesi – dal momento dell’accertamento della situazione di asserito pericolo per la pubblica incolumità).

Divieto per le mini-car di accedere al centro storico

TAR TOSCANA – sentenza 21 maggio 2015* (sulla legittimità o meno di una ordinanza con la quale è stato disposto il divieto di circolazione e sosta in tutta la zona a traffico limitato del Comune ai ciclomotori con cassone ed alle c.d. “minicar”; fattispecie relativa al centro storico del Comune di Siena).

Antenne per telecomunicazioni

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. III – sentenza 13 maggio 2015* (sulla necessità o meno di permesso di costruire per la realizzazione di antenne per telecomunicazioni), con 12 documenti correlati.

Finanziamento pubblico dei partiti

CASSAZIONE, SEZ. UNITE CIVILI – ordinanza  18 maggio 2015* (sulla mancanza di un vincolo di destinazione per le somme erogate ai partiti a titolo di rimborsi elettorali; dichiara il difetto di giurisdizione della Corte dei conti per un giudizio di responsabilità intrapreso nei confronti dell’ex tesoriere del partito “La Margherita” per la distrazione di circa 23 milioni di euro del finanziamento pubblico, distratti a proprio beneficio e della moglie).

Trascrizione del matrimonio tra soggetti dello stesso sesso

TAR FRIULI VENEZIA GIULIA – sentenza 21 maggio 2015 (sull’illegittimità del provvedimento del Prefetto che ha disposto – sulla scorta della circolare del Ministero dell’Interno del 7 ottobre 2014 – l’annullamento d’ufficio della trascrizione del matrimonio contratto all’estero tra soggetti appartenenti allo stesso sesso).

Diritto di accesso (del conduttore confinante)

TAR CAMPANIA – NAPOLI – sentenza 20 maggio 2015* (sul diritto del conduttore di un complesso alberghiero di accedere agli atti relativi ad un contratto di appalto stipulato dal Comune per la esecuzione di lavori, ove l’accedente operi in area attigua a quella interessata dalla esecuzione dei suddetti lavori).

Disposizioni in materia di delitti contro l’ambiente

DISEGNO DI LEGGE recante “Disposizioni in materia di delitti contro l’ambiente” (testo approvato in via definitiva dal Senato il 19 maggio 2015).

Iscrizione all’albo dei soggetti incaricati della riscossione

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 20 aprile 2015* (sull’illegittimità di un bando per l’affidamento del servizio di gestione delle sanzioni relative alle violazioni alle norme del codice della strada nel caso di mancata previsione dell’iscrizione nell’albo dei soggetti incaricati della riscossione dei tributi e delle entrate pubbliche ex art. 53 del d.lgs n. 446 del 1997).

Patologie derivanti dall’esposizione ad uranio impoverito

TAR PUGLIA – LECCE – sentenza 14 maggio 2015* (sull’illegittimità del diniego di riconoscimento della causa di servizio per una patologia riscontrata dopo l’impiego di un militare in una missione in Iraq senza una motivazione in ordine all’esclusione che la patologia possa avere avuto un’insorgenza su base tossica).

Intestazione fittizia della licenza commerciale

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 18 maggio 2015* (sulla legittimità della revoca di una licenza per l’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande disposta in relazione al fatto che il gestore reale del locale è il genero del titolare, elemento di spicco di una famiglia appartenente alla criminalità organizzata, già sorvegliato speciale di P.S.).

Autenticazione delle firme nel procedimento elettorale

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 18 maggio 2015* (sull’applicabilità del requisito della territorialità e non già di quello della pertinenza per determinare i soggetti autorizzati ad autenticare le firme in sede di presentazione delle liste e delle candidature).

Stabilizzazione del personale precario della P.A.

TAR EMILIA ROMAGNA – PARMA – sentenza 14 maggio 2015* (sulla inammissibilità di un ricorso tendente ad ottenere il riconoscimento del diritto alla stabilizzazione di un rapporto precario ai sensi dell’art. 4  del D.L. 31 agosto 2013 n. 101).

Iscrizione alla Camera di commercio ed avvalimento nelle gare di appalto

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI – sentenza 15 maggio 2015* (sulla necessità di far riferimento all’oggetto principale dell’attività per ritenere o meno ammissibile un certificato della camera di commercio necessario per la partecipazione alla gara e sui limiti di utilizzabilità dell’avvalimento).

Abusi edilizi risalenti nel tempo

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI – sentenza 18 maggio 2015* (ribadisce che, nel caso di abusi edilizi risalenti nel tempo, occorre una specifica motivazione sull’interesse pubblico per ordinare la demolizione; fattispecie relativa a lievi modifiche eseguite in un edificio realizzato nel 1958 e rilevate dopo oltre 55 anni).

Dichiarazioni sostitutive e offerte migliorative nelle gare di appalto

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 18 maggio 2015* (sulla necessità o meno, nel caso di dichiarazione ex art. 38 del d.lgs. n. 163 del 2006, della indicazione di tutte le cause di esclusione previste dalla norma e di tutti i soggetti interessati dalla dichiarazione, nonché sull’ammissibilità di offerte migliorative – e non di varianti – nelle gare di appalto e sugli errori commessi a causa dei moduli della P.A. appaltante).

Modello di scheda elettorale in Puglia

TAR PUGLIA – BARI – sentenza 18 maggio 2015* (sulla legittimità del modello di scheda elettorale predisposto dalla Prefettura per l’elezione del Presidente della Giunta e del Consiglio regionale per la Puglia; respinge il ricorso proposto da Adriana Poli Bortone).

Gara per servizi legali

TAR VALLE D’AOSTA – sentenza 15 maggio 2015* (sulla possibilità o meno di escludere per incompatibilità da una gara per l’affidamento di servizi legali un  concorrente che è consulente legale di una impresa privata in una vicenda pre-contenziosa contro la P.A. che ha indetto la gara).

Dichiarazioni sostitutive nel procedimento elettorale

TAR MOLISE – sentenza 7 maggio 2015* (sulla illegittimità della ricusazione della candidatura perché le dichiarazioni circa l’insussistenza delle cause di incandidabilità sono risultate prive del richiamo espresso alla consapevolezza delle conseguenze penali nel caso di dichiarazioni mendaci).

Principio di precauzione in materia ambientale

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 18 maggio 2015* (sull’applicabilità e sulla portata del principio di precauzione in materia ambientale; fattispecie relativa a giudizi negativi espressi in sede di V.I.A. per un progetto per la concessione di coltivazione di idrocarburi in Abruzzo).

Riduzione dei vitalizi dei Consiglieri regionali

TAR LAZIO – ROMA – ordinanza 15 maggio 2015* (ritiene inammissibile, per difetto di giurisdizione, l’istanza di sospensione dell’efficacia degli atti che, nella Regione Lazio, hanno ridotto i vitalizi concessi ai Consiglieri regionali).

Contenimento della spesa pubblica

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI – ordinanza 15 maggio 2015* (rimette alla Corte di giustizia U.E. la questione circa la legittimità dei limiti di spesa pubblica previsti anche nei confronti delle Autorità indipendenti).

2. Solo la Lega Nord può utilizzare la parola “Lega” nel simbolo elettorale?

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 15 maggio 2015* (il termine “Lega”, sia pure assurto nell’ultimo ventennio come automatica definizione della Lega Nord, non può essere ritenuto gravato dal diritto di esclusiva da parte di questo importante partito nazionale); conferma TAR TOSCANA – sentenza 12 maggio 2015*, pubblicata in questa rivista in precedenza.

Autenticazione delle firme nel procedimento elettorale

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 15 maggio 2015* (sulle modalità di autenticazione delle firme in sede di presentazione delle liste e delle candidature ed  in particolare sulle modalità di identificazione dei sottoscrittori, nel caso di conoscenza personale).

Giurisdizione in materia di revoca dell’aggiudicazione

TAR ABRUZZO – L’AQUILA – sentenza 14 maggio 2015*, con commento di OTTAVIO CARPARELLI, Revoca dell’aggiudicazione allorchè la formale stipula del contratto di appalto non sia ancora intervenuta: decide il G.A. od il G.O.?

Successione AVCP-ANAC e casellario informatico

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI – sentenza  15 maggio 2015* (sulla successione senza soluzione di continuità dell’ANAC  nel “munus” dell’AVCP e sull’obbligo per le PP.AA. appaltanti di comunicare al casellario informatico non solo i provvedimenti di esclusione, ma anche l’annullamento o la revoca della aggiudicazione provvisoria).

Convenzioni urbanistiche

TAR LOMBARDIA – MILANO – sentenza 11 maggio 2015* (sul giudice competente a pronunciarsi su una controversia in materia di convenzioni urbanistiche e su di una domanda volta a conseguire l’inibitoria all’escussione della garanzia, nonchè sull’applicabilità alle convenzioni urbanistiche dei principi in materia di obbligazioni e contratti).

La “captatio benevolentiae” prima delle elezioni

CORTE COSTITUZIONALE – sentenza 15 maggio 2015* (sui limiti previsti per il potere legislativo dei Consigli regionali in regime di “prorogatio”, al fine di evitare una “captatio benevolentiae” nei confronti degli elettori; dichiara illegittima una legge della Regione Abruzzo adottata in regime di “prorogatio”).

Limite della manifesta irragionevolezza in materia fiscale

CORTE COSTITUZIONALE – sentenza 15 maggio 2015* (sull’applicabilità anche in materia tributaria del limite della manifesta irragionevolezza; dichiara illegittimo il regime fiscale previsto per la commercializzazione delle sigarette elettroniche).

Sostituzione della mandataria a seguito di informativa antimafia

TAR SICILIA – CATANIA – sentenza 13 maggio 2015* (sulla possibilità o meno, nel caso in cui sia stata emessa una informativa antimafia interdittiva nei confronti dell’impresa mandataria, di proseguire il rapporto di appalto con la mandante previa individuazione di una nuova mandataria).

Scarico a mare di materiale derivante da attività di escavo

CORTE COSTITUZIONALE – sentenza 15 maggio 2015* (dichiara illegittima una legge approvata dalla Regione Abruzzo che esentava da autorizzazione la immersione in mare di materiale derivante da attività di escavo inferiore alla soglia limite di 25.000 metri cubi).

banner ad