Sanzione pecuniaria in luogo della demolizione

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI – sentenza 16 agosto 2017* (sui presupposti per l’applicabilità dell’art. 34, comma 2, del d.P.R. n. 380 del 2001, il quale prevede l’applicazione di una sanzione pecuniaria in luogo della demolizione nel caso in cui quest’ultima pregiudichi la stabilità dell’edificio).


ATTENZIONE: questa pagina è riservata agli abbonati. Per accedere ad essa, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle. Per attivare un abbonamento, clicca qui.

Autenticazione
 Ricordami