Fumo passivo nelle carceri italiane

TAR LOMBARDIA – MILANO – sentenza 13 marzo 2017* (accoglie solo in parte il ricorso proposto dagli agenti del carcere di Bollate, i quali lamentavano la mancata adozione da parte del Ministero della giustizia di misure atte a prevenire il rischio per i dipendenti derivante dall’esposizione a fumo passivo).


ATTENZIONE: questa pagina è riservata agli abbonati. Per accedere ad essa, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle. Per attivare un abbonamento, clicca qui.

Autenticazione
 Ricordami