RSS Pensione e quiescenza

Blocco della rivalutazione automatica delle pensioni per gli anni 2012 e 2013

TRIBUNALE DI PALERMO, SEZ. LAVORO – ordinanza 6 novembre 2013* (solleva q.l.c. dell’art. 24, del comma 25, del d.l. n. 201/2011, il quale prevede il blocco della rivalutazione automatica per i trattamenti pensionistici di importo complessivo superiore a tre volte il trattamento minimo INPS relativamente agli anni 2012 e 2013).

Leggi n. 11/2013 |

Non toccate le pensioni d’oro

CORTE COSTITUZIONALE – sentenza 5 giugno 2013* (dichiara illegittimo l’art. 18, comma 22-bis, del D.L. n. 98 del 2011 e s.m.i., il quale costituisce un “intervento impositivo irragionevole e discriminatorio ai danni di una sola categoria di cittadini”, prevedendo per i trattamenti pensionistici i cui importi superino complessivamente i 90.000 euro lordi un contributo di perequazione – a decorrere dal 1° agosto 2011 e fino al 31 dicembre 2014, del 5%; la q.l.c. era stata sollevata con due ordinanze della Corte dei Conti, la cui “mission” istituzionale è, appunto, quella di vigilare sull’esattezza dei conti); per un primo commento v. GIOVANNI VIRGA, Due sentenze “full credit” (nel weblog).

Leggi n. 6/2013 |

Conseguimento dell’anzianità minima per il collocamento a riposo dei medici dirigenti delle ASL

CORTE COSTITUZIONALE – sentenza 6 marzo 2013* (dichiara illegittime le norme sul collocamento a riposo dei medici dirigenti delle ASL nella parte in cui non consentono a detto personale che al raggiungimento del limite massimo di età per il collocamento a riposo non abbia compiuto il numero degli anni richiesti per ottenere il minimo della pensione, di rimanere, su richiesta, in servizio fino al conseguimento di tale anzianità minima e, comunque, non oltre il settantesimo anno di età).

Leggi n. 3/2013 |

Copertura finanziaria delle leggi e pensioni integrative per i dipendenti regionali

CORTE COSTITUZIONALE – sentenza 15 febbraio 2013* (nel ribadire l’obbligo per le leggi – anche regionali – che istituiscono nuove spese di prevedere apposita analitica copertura finanziaria, dichiara illegittime alcune norme della Regione Sardegna che prevedono l’erogazione di un contributo specifico della Regione stessa per l’equilibrio finanziario del Fondo per l’integrazione del trattamento di quiescenza dei dipendenti e non prevedono che la facoltà di chiedere la liquidazione in forma di capitale sia limitata alla misura del 50% del montante finale accumulato).

Leggi n. 2/2013 |

Mantenimento in servizio per un ulteriore biennio al raggiungimento dei limiti di età

CGA, SEZ. GIURISDIZIONALE – sentenza 25 ottobre 2012* (sulla necessità o meno, a seguito del d.l. n. 112 del 2008, di apposita motivazione per rigettare una domanda di mantenimento in servizio per un ulteriore biennio al raggiungimento dei limiti di età avanzata da un dipendente pubblico; fattispecie relativa a professore universitario), con 7 documenti correlati.

Leggi n. 10/2012 |

Pensione di reversibilità

CORTE COSTITUZIONALE – sentenza 5 gennaio 2011* (sulla q.l.c. dell’art. 1, commi 774, 775 e 776, della legge finanziaria 2007, in materia di pensione di reversibilità corrisposta dall’INPDAP a favore di coniuge superstite di titolare di pensione diretta).

Leggi n. 1/2011 |

Pensione di reversibilità

CASSAZIONE, SEZ. LAVORO – sentenza 12 ottobre 2010* (sui presupposti necessari per il riconoscimento al coniuge divorziato della pensione di riversibilità).

Leggi n. 10/2010 |