Comunicato

n. 10/2021 | 15 Ottobre 2021 | © Copyright | - Primo piano, - Top | Torna indietro | 23 commenti More

La redazione ed i collaboratori della rivista Lexitalia.it, profondamente rattristati, comunicano ai lettori la prematura scomparsa dello stimatissimo Prof. Avv. Giovan Battista Virga.

 

 

Commenti (23)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Gerardo Guzzo ha detto:

    Apprendo con grande dolore e tristezza della prematura scomparsa del Ch.mo Prof. Giovanni Virga. Un uomo libero ed estraneo a tutte le logiche di sistema che, come pochi, ha saputo esaltare la indipendenza del pensiero e delle idee aprendo la Rivista, la Sua Rivista, a tutti quegli autori indipendenti portatori di un punto di vista scientifico autonomo e pertanto non necessariamente omologo alla cd. dottrina dominante. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia in questo dolorosissimo momento con il forte auspicio che Lexitalia possa continuare ad essere il porto sicuro di quanti amano il diritto in quanto scienza e non convenienza.

  2. Andrea Ferruti ha detto:

    Questa mattina, aprendo come ogni giorno l’home page della Rivista, ho appreso la triste notizia della scomparsa del Professor Virga.
    Come nessun altro, il Professore ha individuato un nuovo approccio (informatico) all’editoria giuridica che, a mio avviso, non potrà essere eguagliato. Conserverò gelosamente i messaggi mail ricevuti a margine di alcuni miei contributi.
    Partecipo sentitamente al dolore della famiglia e mi associo all’auspicio del Prof. Guzzo sulla prosecuzione della Rivista.

    Andrea F.

  3. Tammaro Chiacchio ha detto:

    La scomparsa del Prof. Avv. Giovanni Virga lascia i Giuristi ancora più soli.
    Uomo libero, alieno da compromessi, Maestro ed erede di una autorevole tradizione giuridica.
    Generazioni di studiosi hanno trovato in LexItalia, da Egli fondata e diretta, un riferimento puntuale e prezioso.
    Ai Familiari ed alla Redazione di LexItalia, condoglianze sentite.
    Come già auspicato da altri, possa LexItalia continuare nel Suo nome.
    Tammaro Chiacchio

  4. Stefano Bottacchi ha detto:

    Ho appreso con estremo dispiacere della scomparsa del Prof. Virga.
    Pur non avendo avuto occasione di conoscerlo personalmente, ho potuto apprezzarne il grande lavoro e l’elevatissimo profilo accademico tramite questa Rivista, alla quale sono abbonato da anni.
    Sono vicino ai famigliari in questo triste momento.
    Stefano Bottacchi

  5. Franco Enoch ha detto:

    La scomparsa di Colleghi di valore non può che rattristare.

    Tuttavia conforta e rimane l’impronta che con il loro operato hanno lasciato chiara nel mondo del Diritto.

    Condoglianze alla Famiglia ed a tutti i Collaboratori del Professore e della Rivista.

    Franco E.

  6. Alessandro Mantero ha detto:

    Apprendo della scomparsa del Prof. Virga creatore di una Rivista informatica di alto valore che negli anni è valsa ad offrire un sapiente contributo dottrinale e giurisprudenziale agli operatori del diritto amministrativo, aprendo una strada da altri poi seguita.
    La Rivista certamente continuerà nel nome del Prof.Virga.
    Alla famiglia mi sia consentito di esprimere la partecipazione al suo dolore.
    Alessandro M.

  7. vito tenore ha detto:

    Partecipo con grande dolore alla scomparsa del prof.Giovanni Virga, il cui quotidiano lavoro editoriale ha reso lexitalia un referente scientifico e culturale per giuristi di varia estrazione, accumunati dall’interesse alla lettura di sentenze e articoli che sono stati un distillato vero di giurisprudenza e dottrina nella inutilmente vasta produzione telematica reperibile in internet. Invio alla famiglia le mie sentite condoglianze ed auspico una autorevole e attenta successione nella gestione della rivista, che deve andare avanti seguendo il medesimo “stile”: quello voluto dal prof.Virga, fatto di scelte qualitative e di temi attuali e di grandangolare interesse per la comunità scientifica e, nel contempo, per operatori pratici. Vito Tenore

  8. Diego De Carolis ha detto:

    Caro Giovanni, ci hai lasciato un enorme e incolmabile vuoto umano e scientifico. Ebbi la fortuna di conscere il Tuo augusto genitore, Maestro del diritto ammnistrativo nel 1988. Poi, a eguire Te dal 1996 e mi desti l’onore e il calore della Tua amicizia che tra alti e bassi, dovuti anche alle vicende terrene e alla distanza (riuscii a farti venire a Teramo nel 2000), l’abbiamo smpre tenuta in costante riparazione, come direbbe Flaiano.
    Ciao Giovanni, sempre Tuo aff.mo Diego

  9. Dario Di Maria ha detto:

    La scomparsa del Prof. Virga è una grande perdita per il panorama giuridico italiano.
    Vicino ai familiari, ai collaboratori e agli amici.
    Sentite condoglianze.

  10. Francesco Volpe ha detto:

    Mi associo al cordoglio per la scomparsa del prof. Virga. Uomo coraggioso, onesto, libero, di notevole libertà di pensiero.

  11. Daniele Riso ha detto:

    Con profondo dolore per la scomparsa del Prof. Giovanni Virga, invio le mie sentite condoglianze alla famiglia e alla redazione. Ho iniziato a collaborare con la rivista Giust.it nel 1999 e ricordo ancora il senso di grande accoglienza, partecipazione e volontà di innovare che traspariva sin dall’inizio di un’esperienza pionieristica che ha rivoluzionato l’approccio alla fruizione e diffusione della conoscenza del diritto. Daniele Riso

  12. Nicolò D'Alessandro ha detto:

    Il mio più sentito cordoglio per la scomparsa di un Uomo indipendente e visionario. La Sua rivista ci (mi) ha accompagnato nel corso della vita.
    Il tratto gentile e disponibile, pari alla benevolenza del padre, resteranno per sempre incisi nella mia memoria.
    Confido per Lui e per tutti noi che la Sua rivista ci accompagnerà immutata nello stile e nei contenuti per gli anni a venire.
    Nicola D’A.

  13. Avv. Ottavio Carparelli ha detto:

    Breve ricordo del Prof. Giovanni VIRGA.

    Ho approfondito la conoscenza del Professor Giovanni VIRGA, tramite la Rivista telematica Giust.it, nel 2000, una delle prime riviste giuridiche telematiche di diritto amministrativo, totalmente interattive, da Lui faticosamente ed instancabilmente creata.

    Ovviamente non mi era ignoto, in quanto, essendo io pugliese, lo avevo conosciuto nel Suo periodo di insegnamento presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bari, alla cattedra di Diritto amministrativo, che ha ricoperto negli anni accademici 1995/96, 1996/97 e 1997/98, ed anche perché figlio d’arte.

    Non sono, dunque, nella condizione di parlare approfonditamente della Sua vita e della Sua carriera, peraltro agevolmente evincibili dal brillante curriculum vitae sintetico pubblicato nella Rivista Lexitalia.it.

    Mi preme soltanto evidenziare che, in ragione della Sua disponibilità e cordialità ho casualmente iniziato a collaborare con la suddetta Rivista nel 2001, inviando sentenze massimate ed alcune anche annotate; è stata una lunga, proficua e leale collaborazione, realizzatasi sino all’attualità e mi considero davvero fortunato per essere stato, per diversi anni, un Suo collaboratore.

    Tanti anni sono sufficienti per conoscere i tratti distintivi di un uomo e per coltivarne il ricordo.

    Poiché l’ho conosciuto principalmente nella sua veste di operatore del diritto, vorrei coltivare qui la memoria del Prof. Giovanni VIRGA, in queste poche righe, con miei ricordi di questo Maestro, al fine di far immaginare, anche a chi non lo avesse conosciuto, le sue virtù.

    La prima virtù del Professor Virga, che vorrei ricordare, è la seguente:
    la quotidiana, incondizionata e pervicace dedizione professionale alla cultura del diritto amministrativo e del diritto pubblico; il Professore era molto rigoroso nella valutazione della motivazione delle sentenze da pubblicare nella Rivista e nella individuazione del principio di diritto in esse contenuto; in particolare, stimolava continuamente ad effettuare annotazioni dei provvedimenti giurisdizionali, caratterizzate, preferibilmente, da una visione lealmente critica degli stessi.

    Un vero Maestro, infatti, non deve solo trasmettere conoscenza ai propri collaboratori e studenti, ma deve anche, attraverso il suo esempio, fornire loro il metro di paragone di ciò che è corretto, di ciò a cui bisognerebbe tendere.

    La sua intelligenza era luminosa e i suoi collaboratori e i suoi studenti erano stimolati e nutriti da tale dote naturale.

    Si dilettava a raccontare anche aneddoti, sottraendo pochi minuti alle sue lezioni universitarie, per suscitare qualche risata.

    Il Professor Virga era una persona con senso dell’umorismo, che sapeva bene che non bisogna mai prendersi troppo sul serio.

    Ma la più grande virtù del Professor Virga, a parer mio, era la sua sconfinata tendenza ad esplorare continuamente questioni giuridiche emergenti, ovvero nuove frontiere del diritto.

    Emblematico, al riguardo, il suo articolo “Il giudice dormiente e la risarcibilità del danno derivante dalla lesione di interessi legittimi”, pubblicato nella Rivista, scritto sulla base di uno spunto tratto nel guardare un quadro, visto in occasione di un viaggio in Irlanda e, in particolare, di una visita alla Galleria Nazionale di Dublino, intitolato “Il giudice dormiente” (Judge asleep), dipinto nel 1859 da Thomas Couture.

    Si trattava, infatti, di un argomento che costituiva, sino a prima della nota sentenza SS.UU. n. 500 / 1999, un tema del quale, nonostante di interesse, non valeva neppure parlare, perché di importanza solo teorica e che non presentava alcuna possibilità di sviluppo concreto, anche in considerazione del granitico orientamento della giurisprudenza del tempo, consolidata nel negare il risarcimento per lesione di interessi legittimi.

    Il Professore sapeva bene che un ordinamento giuridico è solo uno tra i tanti, infiniti mondi giuridici possibili e, quindi, da innovare in continuazione.

    La grandezza del Professor Virga vive con la conoscenza e le tante altre virtù che ha trasmesso instancabilmente ai collaboratori e a generazioni di studenti.

    Non ha esitato a raccontare, anche nella Rivista (prima Giust.it e successivamente Lexitalia.it), qualche aneddoto della sua vita.
    Questi racconti rimarranno come una grande testimonianza di chi, a volte, pur essendo dietro ad una cattedra o alla direzione di una Rivista autorevole, non dimenticava di essere stato seduto tra i banchi come i propri studenti, dando concreto esempio di come un giurista non può essere un mero tecnico, salvo a non comprendere a fondo la complessità dell’ordinamento.

    Negli ultimi tempi le sue condizioni di salute lo avevano costretto ad allontanarsi dal suo costante impegno universitario.

    Nonostante la Sua prematura scomparsa, il Professor Virga, vive e vivrà con il ricordo di tutti coloro che lo hanno conosciuto; un Maestro e un intellettuale, il cui rigore resterà scolpito ben più a lungo di qualsiasi possibile onore.
    Avv. Ottavio Carparelli

  14. Luigi Petrone ha detto:

    Una guida luminosa e preziosa quella del prof. Giovan Battista Virga che non dimenticherò mai. Alla famiglia ed alla redazione porgo le mie sentite condoglianze.
    Avv.Luigi Petrone

  15. Avv. Giampiero De Luca ha detto:

    I Soci ed il Consiglio Direttivo della Camera Amministrativa Siciliana, nel ricordare l’elevato spessore dell’uomo, del giurista e del pubblicista Prof. Giovanni Virga, porgono ai familiari, ai Colleghi palermitani, ai collaboratori della rivista Lexitalia.it il loro più sentito cordoglio per la grave perdita.
    Con il sincero auspicio che la rivista da Lui diretta possa continuare ad essere, in Suo ricordo ed insegnamento, la rivista di elezione per i cultori del diritto pubblico nonché un osservatorio privilegiato della giurisprudenza amministrativa e della dottrina ed un prezioso strumento di aggiornamento professionale e di riflessione critica sui temi giuridici di più viva attualità, già sapientemente selezionati e commentati dal compianto Professore Virga, che non disdegnava toni ragionati quanto sferzanti nei suoi editoriali, quando predicava il buon senso, prima che il diritto, a fronte di provvedimenti palesemente iniqui e irragionevoli, da qualunque autorità emanati.
    Grazie, Professore, per essere stato un punto di riferimento degli avvocati amministrativisti.
    Avv. Giampiero De Luca
    Presidente Camera Amministrativa Siciliana

  16. Nazareno e Fabio Saitta ha detto:

    Una notizia che lascia attoniti e sbalorditi tanto assurdo e prematuro è l’evento.
    Chi, come tutti i componenti di questo studio, ogni mattina, apriva la propria giornata di ricerca lavorativa cercando di svolgerla con l’ausilio dei risultati altrui, trovava nella rivista di Giovanni Virga ogni utile, esaustivo, controllato e affidabile sussidio di notizie e di pensieri.
    Ebbene, tutti noi pensiamo che, al di là di ogni consueta manifestazione partecipativa ad un evento di tale gravità, il modo migliore per riconoscere l’apporto insostituibile offerto da Giovanni Virga in tanti anni di gestione della Rivista sia la certezza che la sua “creatura”, nella quale per ben due volte ha infuso il suo dotto spirito scientifico, non abbia a disperdersi e ci consenta di trovare ancora oggi e domani e domani l’altro il “porto sicuro” (come altri ha ben detto), il punto ineludibile di ogni riferimento dottrinale e giurisdizionale.
    Addio, Giovanni carissimo.
    Nazareno e Fabio Saitta

  17. Piero Franceschi ha detto:

    Mi associo al generale cordoglio per la prematura scomparsa di Giovanni Virga, che per tanti anni ho seguito quale abbonato alle sue riviste internet ed ho apprezzato non solo per il rigore scientifico ma anche per l’autorevole fermezza nel difendere il ruolo e la funzione dell’avvocato nel processo amministrativo negli anni delle riforme e dell’introduzione del cpa. Non ho un ricordo personale di lui ma so che la mela non cade mai lontana dall’albero e così voglio associare a lui il mio grazie al padre, il prof. Pietro Virga, che con la sua opera in quattro volumi mi ha fatto capire il diritto amministrativo mentre altri manuali si limitavano a descriverlo.
    Piero Franceschi

  18. Nicola Niglio ha detto:

    Anche il sottoscritto si unisce al generale cordoglio per la scomparsa prematura del Prof Giovanni Virga. Spero che la Rivista da lui diretta in tutti questi anni possa continuare con il contributo di tutti noi. Con lui scompare un grande artefice del diritto amministrativo come è stato suo padre Pietro che mi ha accompagnato nei miei lunghi studi universitari.
    Addio pregiatissimo Prof. Virga.
    Nicola Niglio

  19. Stefano Bigolaro ha detto:

    Un grato ricordo del prof. Virga anche da parte mia, con un doveroso riconoscimento per aver fatto – di questa Rivista – uno strumento innovativo, coraggioso, agile e importante per tutti.
    Stefano Bigolaro

  20. Nicola Maruccia ha detto:

    Mi associo al cordoglio per l’immatura dipartita del Prof. Avv. Giovan
    Battista Virga. Il Suo pensiero sui problemi giuridici si è manifestato
    in vari modi: innanzitutto con note, approfondimenti, chiose su leggi
    e sentenze sulla rivista “LexItalia”, della quale è stato l’ideatore
    ed appassionato animatore.
    “L’albero che ha radici profonde non perde mai il suo vigore”.
    Esprimo le più sentite condoglianze alla Sua famiglia e a tutto
    il personale della redazione della rivista “LexItalia”.
    Nicola Maruccia

  21. Angelo Fanizza ha detto:

    Trovo che il profilo del prof. Virga disegnato dall’avv. Carparelli sia perfetto: esprime la libertà di pensiero di un grande giurista, fondamentale per far crescere tutti gli operatori del diritto e, in particolare, noi magistrati amministrativi.
    Sentite condoglianze alla famiglia.
    Angelo Fanizza

  22. Massimo Perin ha detto:

    Apprendo ora la tristissima notizia della scomparsa del Prof. Avv. Giovan Battista Virga. Questa notizia mi rattrista tantissimo, perché con lui abbiamo collaborato molto per la conoscenza della giurisdizione della Corte dei conti e delle sue sentenze. Le sue indicazioni erano sempre pertinenti e innovative, così come tutti i suoi interventi sul WebLog della Rivista. Giovanni è stato non solo un grande giurista, ma un uomo libero nel pensiero giuridico e la cultura che ha diffuso tramite la Sua Rivista resterà nel tempo in tutti noi. Grazie Giovanni per quello che hai fatto e dato. Massimo Perin

  23. Maurizio Nicolosi ha detto:

    Conobbi il Prof. Avv. Giovan Battista Virga fin dal mio ingresso in magistratura amministrativa come referendario a Palermo. Lo ricordo, allora giovane avvocato, frequentare l’aula d’udienza al T.A.R. insieme al Suo Illustre padre Prof. Pietro Virga del quale mi onoro di essere stato studente negli anni della mia formazione universitaria all’Università degli Studi di Palermo. Approdato, nel corso della mia carriera, in altri Tribunali amministrativi, ho apprezzato molto la Rivista “LexItalia” da Lui diretta, fondamentale sotto ogni aspetto per l’aggiornamento professionale di avvocati e magistrati.
    Esprimo alla Famiglia le mie più sentite condoglianze.
    Maurizio Nicolosi

Inserisci un commento